LE ENERGIE RINNOVABILI


Nel 2020 le grandi organizzazioni mondiali prevedono che l'energia proveniente da fonti rinnovabili sia del 20% del fabbisogno globale, Daunia Energia auspica che questa stima, in Italia e nel mondo, venga superata.
ed è per questo che nei prossimi anni ci attende una sfida molto importante, garantire la stessa o maggiore capacità produttiva energetica ma soppiantando i combustibili fossili con l'energia inesauribile che ci viene dalle fonti naturali del nostro ecosistema. questa è un impegno che tutti dobbiamo assumerci oramai se vogliamo garantire un futuro sereno a noi stessi e ai nostri figli e contribuire al grande cambiamento in atto, un cambiamento che prosegue sotto il nome di "alternativo".

Il fotovoltaico e l'eolico si vanno a posizionare in questo cambiamento come i punti cardinali su cui contare per assicurare il successo. Fondamentali sono l vantaggi che offrono sotto il profilo economico ed ambientale rispetto alle altre fonti rinnovabili. Infatti oltre alla possibilità di ottenere incentivi statali per la loro installazione, sono anche quelli che hanno il miglior rapporto impatto ambientale/quantità di energia prodotta.

COME LAVORIAMO

L'attività principale di Daunia Energia comprende lo sviluppo, la produzione, la vendita e la manutenzione di impianti eolici e fotovoltaici. Daunia Energia attua uno studio del territorio per l'integrazione dell'impianto eolico/fotovoltaico sia su piccola che su grande scala di potenza. Lo studio comprende le questioni relative al rumore e alla fauna selvatica, nonché la pianificazione della rete elettrica di distribuzione per l'integrazione di progetti su larga scala di potenza.

incetivi dello stato

Con il D. M. del 19 Febbraio 2007, meglio conosciuto come "Conto Energia" l'Italia si allinea agli altri paesi europei all'avanguardia nel settore del fotovoltaico. L'incentivo è proporzionale all'energia elettrica prodotta.

scaricate qui l'ultima guida per il "CONTO ENERGIA" redatta direttamente dal GSE l'ente che si occupa dell'erogazione degli incentivi e a cui bisognerà recapitare tutta la documentazione relativo al proprio impianto. www.gse.it - questa è la home del GSE



altri incentivi:

la politica

I GOVERNI DOVREBBERO ADOTTARE UN APPROCCIO A LUNGO TERMINE CHE IDENTIFICA TUTTE LE RISORSE NAZIONALI DISPONIBILI DI ENERGIE RINNOVABILE E IL CONTRIBUTO CHE OGNUNA DI ESSA PUÒ DARE.
QUESTO HA AVUTO SUCCESSO IN MOLTI PAESI DOVE, AD ESEMPIO, L'ENERGIA EOLICA È GIÀ UNA PARTE SIGNIFICATIVA DI FONTE ENERGETICA: LA DANIMARCA COMPENSA CIRCA IL 20% DEL SUO FABBISOGNO ENERGETICO CON ENERGIA EOLICA, MENTRE LA SPAGNA CIRCA L'11% E IN GERMANIA, CIRCA IL 7%.
NEL 2009, LA CINA HA PORTATO L'INSTALLAZIONE DI QUASI 14 GW DI CAPACITÀ EOLICA. GLI STATI UNITI E LA GERMANIA SONO AL SECONDO E TERZO POSTO, CON, RISPETTIVAMENTE, 10 GW E 1,9 GW, SEGUONO INDIA, REGNO UNITO E ITALIA

punti chiave

L'energia eolica e quella fotovoltaica sono pulite, indipendenti, di facile e veloce installazione, ed hanno un prezzo stabile e competitivo.
Ognuna di esse porta con se importanti benefici:

  • fonte inesauribile, collaudata e competitiva di energia moderna
  • riduzione delle importazioni di combustibili fossili e la creazione di una maggiore indipendenza energetica
  • riduzione delle emissioni di gas a effetto serra
  • creazione di una maggiore occupazione locale